cosa-vedere-marocco
Africa Guide di Viaggio Marocco

Cosa Vedere in Marocco – Guida di Marrakech, Fez e del Deserto (2019)

Eccovi la guida ufficiale su cosa vedere in Marocco, aggiornata al 2019 e con alcune opinioni su cosa fare a Marrakesh, Fez e nel deserto

Il Marocco e’ stato il mio primo viaggio fuori dai confini europei. Per quanto si possa odiare Ryanair, bisogna darle il gigantesco credito di aver permesso a molti poveri come il sottoscritto di viaggiare molto piu’ frequentemente e fuori dai soliti giri classici europei.

Sin da piccolo sono stato ossessionato dall’idea di viaggiare e, nonostante abbia sempre avuto intenzione di visitare ogni angolo del pianeta, ho sempre avuto una speciale attrazione per i due grandi deserti: Sahara e Antartico.

Il mio viaggio in Marocco mi ha permesso di avere un assaggio, per quanto piccolo, di uno di questi due deserti (e purtroppo penso che per l’altro dovro’ aspettare parecchio).

Il tutto e’ iniziato ovviamente con i soliti pomeriggi passati tra Skyscanner, Google Flights e le mille altre schede aperte alla ricerca di cosa vedere in Marocco e dell’offerta speciale per iniziare una nuova avventura.

P.s.: se volete qualche consiglio su come sfruttare al meglio le infinite risorse online per viaggiare, potete leggere la mia Guida ai Viaggi Low Cost

Col passaporto immacolato siamo cosi’ arrivati a Marrakech, senza grandi piani in mente. L’unica cosa certa era che per il mio compleanno, il 17 Dicembre, avremmo campeggiato nel deserto con i Berberi.

Cosa Vedere in Marocco: Marrakech

Di questa citta’ mi e’ piaciuto tutto quanto: la Medina, la gente, il te’, i colori, il cibo. Le prime ore sono state molto particolari.

Come ho gia’ detto, prima del Marocco non ero mai uscito fuori dai confini europei, fatti di tranquillita’ e sicurezza. Per cui, trovarmi in un mondo completamente capovolto, fatto di migliaia di persone, canti di Muezzin, viuzze strettissime e venditori che ti toccano, ti chiamano, ti mettono cose addosso, eccetera… insomma ho avuto un mega shock culturale che neanche in 5 mesi in India.

Insomma, ho passato le prime ore terrorizzato a non sapere dove mettere piede per la paura di essere fermato dall’ennessimo ammaestratore di scimmie, serpenti, venditori ambulanti, eccetera…

Fortunatamente, dopo essermi aggiustato a quel fantastico caos, ho inziato a guardare cosa c’era intorno a me, e da quel momento ho iniziato ad innamorarmi di Marrakech.

In quelle stradine strette ci potrei passare intere giornate, a girovagare nel Souk e vedere le mille cianfrusaglie e le mille spezie che tutti provano a venderti.

Dopo il mio viaggio in Marocco mi sono innamorato dell’arte della contrattazione e non c’e’ posto in cui vada ora senza provare a contrattare un minimo. Non tanto per i soldi, quanto piu’ per il divertimento ed il contatto che si crea tra cliente e venditore.

Riguardo al pernottamento, noi, da buoni poveri siamo stati in uno degli ostelli piu’ economici che abbiamo trovato. L’ostello era gestito da un ragazzo gentilissimo che ci ha dato un sacco di consigli e di informazioni utili.

Certo, a volerci ritornare sarebbe bello stare in un Riad. Ne abbiamo visto qualcuno durante le nostre passeggiate ed ecco i miei consigli:

Cosa Fare a Marrakech

Girare all’infinito nei Souk l’ho gia’ detto? Beh, per me e’ sicuramente l’attivita’ piu’ interessante da fare. Perdetevi, girovagate, comprate, contrattate, mangiate, fotografate… insomma non abbiate paura di immergervi completamente in quel mondo stretto stretto.

Oltre ai Souk, vi consiglio di visitare il Palazzo di Bahia, bellissimo e sempre colpito da affascinanti giochi di luce. Il palazzo e’ un’ottimo momento per riposarsi e godere di un po’ di tranquillita’.

Anche la Ben Youssef Madrassa, l’antica scuola coranica, merita una visita di qualche ora. Oltre all’interessante lato storico e religioso, la struttura in se’ e’ molto particolare e offre tantissimi spunti fotografici.

Infine, come non poter nominare il famosissimo e buonissimo te’? Tutte queste visite e passeggiate vanno, per forza, intervallate da lunghe e piacevoli pause per bere il dolcissimo te’ berbero. Marrakesh e’ piena di terrazze panoramiche dove bersi un bel bicchiere di te’ alla menta, o come lo chiamano loro: Whiskey Berbero.

Cosa Vedere in Marocco: Fez

Premetto che purtroppo non siamo rimasti molto in questa bellissima citta’. Perche? Beh in realta’ non era proprio nei nostri piani arrivare fino a Fez ma, visto che il rientro a Marrakech dopo il tour del deserto non era fattibile causa maltempo e strade chiuse, abbiamo deciso di fare una capatina nell’antica citta’ imperiale di Fez.

Inizio col dire che l’atmosfera e’ estremamente diversa da Marrakesh. Fez e’ una citta’ di montagna piena di salite e discese e sopratutto caratterizzata da edifici in pietra grigia (almeno che io ricordi..).

Esplorare questa citta’ e’ stato fantastico; sembrava di essere dentro una sorta di cittadella medievale araba con il canto dei muezzin e i profumi del marocco, mischiati a questi bellissimi edifici.

Riguardo a dove dormire… ho cercato di ricordare il nome del Riad in cui eravamo stati, ma proprio non mi viene in mente. Pero’ vi do comunque qualche consiglio:

Come ho gia’ detto lo scopo di questo blog non e’ quello di dare le solite liste dei posti da vedere, ma piu’ che altro dare un idea di cosa aspettarsi e lasciare a voi il compito di scoprire i vostri scorci preferiti.

Detto questo, vorrei almeno consigliarvi di fare un giro nella medina Fes El Bali e nelle Concerie Chouara. L’odore che tutti dicono e’ insopportabile non ricordo fosse cosi’ terribile ma d’altro canto avevamo un po’ di menta a disposizione.

Ricordatevi che come in tutto il Marocco, tutto ha un prezzo, ed e’ sempre meglio sapere prima il costo di tutto… dalla guida locale alla menta.

Cosa Vedere in Marocco: Il Deserto

Ovviamente quando si tratta di sapere cosa vedere in Marocco non si puo’ che pensare ad un piccolo tour del deserto. E qui casca l’asino. Quale scegliere? Ci sono moltissime compagnie che lo fanno nelle due zone con il deserto sabbioso con le dune (Erg Chebbi ed Erg Chigaga).

Noi avevamo scelto una compagnia consigliata dal nostro ostello, che visto il prezzo abbastanza buono si e’ rivelata piu’ o meno una buona scelta. Se non ricordo male il Tour di 3 Giorni e 2 Notti di cui una nel deserto, costava all’incirca 80 Euro a persona.

Veniamo ai fatti. Allora, il prezzo e’ abbastanza buono e nella norma. Il tour non e’ male. Siamo stati ad Ait Ben Haddou, Ouzarzate (ma solo di passaggio, alle gorge di Dades e nella vallata super rigogliosa della zona e nelle dune sabbiose di Erg Chebbi.

Cosa non andava? I pasti inclusi erano buonissimi, ma i pranzi, esclusi, sono sempre stati in ristoranti abbastanza cari e fatti apposta per turisti. Per carita’ il cibo era buono ma visto il prezzo proprio non ne valeva la pena.

In realta’, la cosa che non andava proprio e’ il fatto che nel deserto ci arrivi a meta’ pomeriggio, prendi il cammello per un oretta ed arrivi al campo berbero. Tempo di bere un te’ ed e’ buio.

Lo spettacolo e’ bellissimo, le stelle sono tantissime ed e’ tutto molto suggestivo. Peccato che l’indomani all’alba stai gia’ andando via.

Alternative al Tour Organizzato

Noi siamo stati fortunati perche’ visto che la strada per Marrakesh era chiusa, abbiamo cambiato itinerario e siamo andati a Fes. La macchina per Fes partiva nel pomeriggio, quindi abbiamo passato una mattina in compagnia dei berberi che ci hanno portato da alcuni nomadi della zona, ci hanno fatto ballare, abbiamo fatto sandboard e mille altre fighissime attivita’.

Insomma quella mattinata non pianificata e’ stata l’highlight di tutto il viaggio.

Per cui veniamo ai consigli: se siete alle prime armi con viaggi di questo tipo, ben venga il tour organizzato. E’ una bellissima esperienza e vi fara’ conoscere un altro modo di viaggiare. Se potete, cercate di stare 2 notti nel deserto!

Per chi ha gia’ viaggiato fuori dall’Europa e si sente piu’ esperto… noleggiate una macchina. Tra i miei prossimi viaggi ci sara’ sicuramente il Marocco in Self-drive. Le strade sono sicure, i paesaggi mozzafiato e avrete tutto il tempo e la liberta’ per fare e vedere quello che volete. Se ve lo potete permettere, ovviamente portatevi dietro una guida del posto per avere un’esperienza a 360 gradi!

Alcuni Consigli per il Marocco

Personalmente l’ho trovato un posto molto sicuro, ma ovviamente, e’ sempre bene essere all’erta e applicare il motto “fidarsi e’ bene ma non fidarsi e’ meglio”.

Se siete donne, cercate di rispettare l’abbigliamento sobrio arabo onde evitare sguardi di arrappati e simili.

Non scambiate soldi in aeroporto perche’ vi costera’ molto di piu’ ed hanno uno strano sistema fatto di carte prepagate usa e getta che proprio non conviene.

Se potete, cercate di cambiare i soldi prima, altrimenti, fate un grosso prelievo per evitare inutili commissioni.

A proposito di aeroporto… evitate i taxi e prendete il bus pubblico. Semplice, veloce ed economico!

Infine, mangiate! Assaggiate tutti le pietanze che vi vengono proposte, non abbiate paura. La cucina del Maghreb e’ spettacolare ed e’ probabilmente la mia preferita in assoluto!

Se siete molto poveri, camminate nella Medina e state attenti a cosa mangiano come snack gli abitanti del posto. Potrete trovare spiedini di carne a 10 Dirham e deliziosi panini con sardine a 30 Dirham!

L’arte del contrattare

Mi ci e’ voluto un giorno o due, ma penso dopo un po’ di gavetta iniziale di essere diventato veramente bravo a contrattare. In Marocco la contrattazione e’ veramente estrema, e va presa con leggerezza e spontaneita’ senza rancore.

I prezzi che vi proporanno sono solitamente gonfiati del 70%. Quindi, se l’oggetto dei vostri sogni costa 100 Dirham, probabilmente un prezzo onesto sarebbe 30 Dirham. Fatevi due conti e cercate di chiudere l’affare per 40-50 Dirham.

Applicate la contrattazione a tutto, tranne che sul cibo. Anche i taxi vi spareranno cifre assurde. Non prendetela male e state al gioco… altrimenti camminate che fa sempre bene!

Con questa perla di saggezza termino questa piccola guida. Lo so benissimo, mancano tantissime cose da vedere in Marocco e soprattutto tantissimi posti come Essaouira, Chefchaouen, Meknes, Agadir, eccetera… Se volete aggiungere qualcosa, commentate qua sotto, oppure… alla prossima!

19 thoughts on “Cosa Vedere in Marocco – Guida di Marrakech, Fez e del Deserto (2019)

    1. Hey! Sorry for the late answer! We have been kind of busy with our degrees. We will start writing more stuff soon again! And of course feel free to share it with your friends 🙂

  1. Howdy just wanted to give you a quick heads up. The text in your post seem to be running off the screen in Opera. I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with web browser compatibility but I thought I’d post to let you know. The layout look great though! Hope you get the issue solved soon. Many thanks|

  2. Howdy! I could have sworn I’ve visited your blog before but after looking at a few of the articles I realized it’s new to me. Regardless, I’m definitely happy I stumbled upon it and I’ll be book-marking it and checking back regularly!|

  3. I just want to say I am beginner to blogging and site-building and actually liked this website. Very likely I’m want to bookmark your website . You certainly have superb articles and reviews. Many thanks for sharing with us your website page.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.